.
DOVE SIAMO 
ORARIO
DESCRIZIONE
PRESENTAZIONE
ARCHIVIO FOTOGRAFICO
REGOLAMENTO D’ISTITUTO
PTOF 2016-2017
 
 

A.S. 2018 – 2019

 

RIUNIONE MERCOLEDI’ 12 SETTEMBRE ORE 17.30

 

I docenti della scuola dell’infanzia “La Pira” invitano i genitori dei bambini dei 4 e 5 anni a partecipare alla riunione indetta per il giorno mercoledì 12/09/2018 alle ore 17.30.

 

INIZIO ATTIVITA’ DIDATTICHE

 

Come da progetto inserimento si invitano i genitori dei nuovi iscritti per l’anno scolastico 2018/2019 a voler consultare il documento di cui di seguito per favorire un’ottimale organizzazione durante il periodo di inizio anno.

Scuola dell’infanzia LA PIRA – qui

 

as_2017__201_65045

   
 

LORTO SIAMO NOI

 

Il 15 dicembre la cena di finanziamento del Progetto “L’Orto siamo noi” ha riscosso un grande successo. Tanti sono stati i partecipanti a questa bella iniziativa che ha visto la collaborazione tra scuole, famiglie e territorio.

 

Si ringraziano i ragazzi e i professori dell’IPSEOA Buontalenti per l’impegno dimostrato e la magnifica cena preparata. Si ringraziano la sezione soci Firenze Nord Est di Unicoop per il grande sostegno e i genitori che sono intervenuti numerosissimi, dando un significativo contributo.
 
 
 
openday2

La Dirigente scolastica ed il corpo docente saranno lieti di incontrare le famiglie dei futuri alunni presso la sede della scuola il giorno sabato 20 gennaio dalle ore 10:00 alle 12:00

 

LORTO SIAMO NOI

Vi aspettiamo numerosi il 15 dicembre 2017 per la cena di finanziamento per “L’Orto siamo noi”, per ulteriori informazioni vedi volantino allegato CLICCA QUI

 
 
 
 
 
 
 
  
Erzieherin mit Gruppe Kinder im Kindergarten auf einer Wiese im Sommer
                        ACCOGLIENZA 2017 – 2018

 

 

 
 
 

 Riunione nuovi iscritti:- 12 settembre ore 17:00

la riunione si terrà presso i locali della scuola La Pira

 
 
Si comunica che le attività didattiche per l’anno scolastico 2017/2018 presso la scuola dell’infanzia La Pira avranno inizio il giorno venerdì 15 settembre e saranno organizzate come da prospetto allegatoqui
 
 
 

MUSICAL SAN FRANCESCO UOMO DI MODA: UN AIUTO CONCRETO PER I TERREMOTATI

 

Venerdì 5 maggio, alle ore 17, presso il Teatro de “Le Laudi” siete tutti invitati al Musical intitolato San Francesco uomo di moda.

Durante l’evento sarà possibile acquistare manufatti precedentemente preparati dai ragazzi durante l’anno. Il ricavato della manifestazione verrà destinato alla ricostruzione delle zone danneggiate dal terremoto in Umbria e nelle Marche.

Al progetto hanno partecipato gli alunni che si avvalgono dell’Insegnamento della religione cattolica nelle classi in uscita della scuola dell’infanzia e primaria delle scuole Boccaccio e La Pira e della scuola secondaria di I grado Calvino.

Vi aspettiamo numerosi!

 
 

Lunedì 16 gennaio ore 17:00

La Dirigente scolastica e le insegnanti saranno liete di incontrare le famiglie interessate.

 
 
image (2)
 
 

RIUNIONE NUOVI ISCRITTI A.S. 2016 – 2017 –  MERCOLEDI’ 07 SETTEMBRE 2016  ORE 16,30

 

LEGGEREsA  L  L R O  

I genitori, i bambini, ma anche tutti coloro che hanno il desiderio di aiutare le scuole nel rifornire la loro biblioteca, sono invitati dal 30 maggio al 1 giugno, presso la scuola.

Vi aspettiamo numerosi ed un grazie di cuore a tutti genitori ed i bambini ma anche alla libreria Punti Fermi che ha permesso la realizzazione di questo evento.…

 

 

 

openday2

Gli insegnanti della Scuola dell’Infanzia Giorgio La Pira sono lieti di invitare i genitori a partecipare all’Open day mercoledì 27 gennaio 2016 alle ore 17,00.
Durante l’incontro sarà possibile visitare i locali della scuola e verranno fornite informazioni sul piano dell’offerta formativa e sul funzionamento.

 
 

A.S. 2014 – 2015

 

Donazione alla fondazione FILE (clicca qui)

Uniti per la beneficenza! Il recital San Francesco uomo di moda e noi? promosso dall’I.C. Le Cure ha raccolto 810 euro, di cui 100 euro sono stati dati ai Frati Francescani per ringraziarli dell’ospitalità, mentre la cifra restante sarà donata a FILE. Un bel risultato!

Ecco il momento della consegna alla responsabile dell’associazione presso la scuola Boccaccio

Recital presso la Chiesa di San Salvatore al Monte alle Croci: “SAN FRANCESCO UOMO DI MODA  E NOI ?”

Siamo lieti d’invitarvi al recital che si terrà:
venerdì 8 maggio,  alle ore 16,00 presso la Chiesa di S. Salvatore al Monte, Monte alle Croci, Piazzale Michelangelo (dopo la Chiesa di San Miniato) (clicca per vedere la mappa).
Seguirà,  nel chiostro adiacente alla chiesa, una  mostra –mercato di beneficenza. I manufatti sono stati realizzati dai bambini e ragazzi stessi.
I protagonisti sono gli alunni dell’I. C. “Le Cure” che si avvalgono  dell’ora di Religione nelle classi uscenti  delle Scuole  dell’ Infanzia La Pira, Boccaccio e  Garibaldi (i bambini di 5 anni),  della  Scuola Primaria Boccaccio (classe 5°), della Scuola Secondaria Calvino (classi 3°). Il progetto ha come finalità far riflettere  su   temi attuali come: FRATELLANZA, RISPETTO PER L’AMBIENTE E AMORE PER GLI ANIMALI.
I fondi che verranno raccolti  saranno  devoluti  alla Fondazione  FILE, che da anni si occupa del lutto familiare.
VI ASPETTIAMO

 

ALCUNI DEI LAVORI

 

 

                                                                   

open


Lunedì 26 gennaio 2015  dalle ore 16:30 alle ore 18:30

Progetto d’Istituto

I bambini/e delle cinque sezioni partecipano al progetto “CRESCENDO! Con la musica” con specialisti di musica esterni, provenienti da enti accreditati del territorio fiorentino.

Il progetto vuole essere una risposta operativa alle Indicazioni Nazionali 2012 (maturazione dell’identità, conquista di autonomie, sviluppo di competenze) per le grandi finalità educative della Scuola dell’Infanzia cui il Progetto mira ad inserirsi, proponendosi come piccolo contributo di attuazione a campi d’esperienza quali “Il sé e l’altro” e “La misura e il tempo” in un contesto attento all’affettività e socializzazione.

Attività di gruppo e di gioco (orientate alla collaborazione e all’ascolto dell’altro, al rispetto di regole e di consegne) guideranno la scoperta e il controllo dello spazio fisico, la durata e lo scorrere del tempo; porteranno ad allenare e potenziare la memoria visiva, verbale, sonora, motoria; a scoprire ed incoraggiare l’espressività e la creatività.

Le specifiche attività musicali, unite all’ascolto guidato, potranno concorrere ad avviare ogni bambino verso un rapporto sano ed equilibrato con la propria emotività.

Quest’anno il tema verterà sul tempo, sugli orologi magici, ticchettii, orchestrina di legnetti, costruzione di nacchere, il tutto accompagnato da musiche di Haydn (Sinfonia degli orologi), Chaikovsky (La fata dei confetti).

Durata: 10 incontri di un’ora a cadenza settimanale per gruppo classe singolo, da svolgersi in orario scolastico da gennaio a giugno 2015.

Si prevede una lezione aperta alla presenza dei genitori alla fine del percorso. (torna su)

Progetti di plesso

Progetto di attività rivolte all’inserimento dei bambini nella scuola dell’infanzia.

Il progetto è finalizzato a far acquisire ai bambini (soprattutto i nuovi inseriti e i bambini di tre anni) autonomia e sicurezza rispetto al proprio ambiente e alle insegnanti. L’obiettivo è di permettere ai bambini di familiarizzare con l’ambiente scolastico (struttura vasta e articolata), con i bambini degli altri gruppi e con tutti gli insegnanti.

Inizialmente si effettuano attività specifiche e gioco libero nelle stanze del gruppo, con le “proprie maestre”. Successivamente, alle attività/gioco all’interno del gruppo età, sono alternate le attività dei “Settori Gioco”. Affinché i bambini acquistino una maggiore autonomia rispetto alla struttura scolastica, sono previsti passaggi graduali a livelli diversi e i “Settori Gioco” rappresentano un momento estremamente importante di passaggio tra le attività specifiche nei gruppi età e quelle opzionali nei “Centri di Interesse” che iniziano a novembre.

•Progetto test sociometrico di Moreno.  

•Il progetto è finalizzato per avere indicazioni sulle capacità dei bambini di stabilire relazioni sociali all’interno del gruppo scolastico d’appartenenza. Per essere più corretti, operando nell’ambito sociometrico, dovremmo parlare di relazioni sociometriche.

La differenza tra comportamento sociale, all’interno del quale si stabiliscono le relazioni, e comportamento sociometrico sta nel fatto che il primo si riferisce a un comportamento agito, rilevabile attraverso un’osservazione diretta sul campo, mentre il secondo è un comportamento che si realizza a livello di rappresentazione mentale, rilevabile attraverso un intervento indiretto com’è il test sociometrico. Tramite l’applicazione del test si hanno indicazioni non solo sulle capacità dei bambini di rappresentarsi mentalmente un evento sociale, ma anche su come il comportamento agito dia luogo a legami all’interno del gruppo che ne stabiliscono la struttura. Attraverso la lettura di una mappa sociometrica si possono effettuare analisi strutturali dell’organizzazione di gruppi sociali.

Progetto di simbolizzazione

Per l’attuazione di questo progetto usiamo tecniche metodologiche differenti per fasce di età, che mirano a una migliore utilizzazione da parte dei bambini dello spazio scuola.

Per spazio scuola si intende l’insieme di norme che regolano lo svolgimento delle attività programmate.

Nel tentativo di rendere sempre più consapevole possibile ogni singolo bambino delle operazioni che compie, dei rapporti che stabilisce, del ritmo della giornata, delle varie attività, abbiamo preparato dei cartelloni visuali per singole operazioni, utilizzando dei simboli diversificati per età.

Una scelta metodologica di questo tipo nasce dalla convinzione che il processo di simbolizzazione sia presente già a tre anni. La simbolizzazione, quindi, intesa come insieme di processi analoghi che si sviluppano e si affinano nel tempo, ma che sono comunque presenti ai vari livelli di età.

I cartelloni visuali, presenti negli spazi dei Gruppi (3-4-5 anni), hanno le stesse funzioni, ma si differenziano per le difficoltà che presentano a livello della rappresentazione simbolica. Sono adoperati dai bambini per la registrazione della loro presenza a scuola, per segnarsi a pranzo, per il tempo atmosferico e per la scelta dei Settori Gioco e dei Centri di Interesse.

•Progetto biblioteca

Il progetto Biblioteca nasce dalla convinzione che la lettura ha un ruolo decisivo nella formazione culturale di ogni individuo e che per evitare la disaffezione alla lettura, che si riscontra troppo spesso tra i bambini e i ragazzi, occorre accendere l’interesse ai libri fin dalla scuola dell’infanzia.

Tutti i venerdì, a cominciare dal mese di febbraio e fino alla fine del mese di maggio, i bambini possono prendere in prestito un libro della biblioteca della scuola. Insieme al libro sono consegnati un segnalibro e una scheda da compilare a cura dei genitori. Il segnalibro è personalizzato dai bambini dopo che il libro è stato riportato a scuola, incollando l’immagine di una fata, se il libro è piaciuto, o l’immagine di un lupo se non è stato gradito.

Dall’esame della scheda compilata dai genitori, emergono informazioni utili riguardo al momento della lettura del libro. (torna su)

•Progetto attività teatrale

Festa di Natale

La festa di Natale si svolge l’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze alla presenza dei genitori dei bambini di quattro anni. Allo spettacolo partecipano tutti i bambini della scuola, tutti gli insegnanti e un gruppo di genitori. Organizziamo un vero e proprio spettacolo teatrale con copione, scenografie, musiche e costumi. Il copione è l’elaborazione di una storia inventata dai bambini di cinque anni. Le scenografie sono costruite nei Centri di interesse che si svolgono nei mesi di novembre e dicembre. Le musiche sono scelte dagli insegnanti, in collaborazione con i genitori; la realizzazione dei costumi vede coinvolti genitori e docenti. I genitori sono i personaggi della storia e si muovono e parlano in base al copione, mentre i bambini sono i veri protagonisti della festa nel duplice ruolo di attori e spettatori.

Centri di Natale e foto a.s. 2014 – 2015 (clicca qui)

Festa di Carnevale

 A conclusione delle attività dei Centri di interesse che si svolgono nei mesi di gennaio e febbraio, gli insegnanti propongono, per i bambini della Scuola dell’Infanzia e per quelli delle due classi prime della Scuola Primaria, una festa itinerante a tema all’interno dell’edificio scolastico.

La scuola si trasforma con gli atelier allestiti dai genitori su indicazioni dei docenti e i bambini, suddivisi in squadre accompagnate da insegnanti e genitori, partecipano a un percorso gioco all’interno di ogni atelier.

Centri di Carnevale e foto a.s. 2014 – 2015 (clicca qui)

Festa del Gruppo Blu

Al termine del ciclo della Scuola dell’Infanzia gli insegnanti del Gruppo Blu, i bambini e i loro genitori organizzano una festa di addio che si svolge la prima settimana di giugno in orario extra scolastico.

La struttura e l’organizzazione della festa sono elaborate dagli insegnanti e dai genitori. Alla fine della festa viene consegnato a ogni bambino il diploma che attesta la frequenza alla Scuola e il libro dei ricordi che contiene i lavori svolti nel corso dell’ultimo anno scolastico.

Progetto yoga

L’attività di yoga abbinata ad alcuni esercizi di respirazione può essere considerata come una piccola ‘pausa’, un breve momento di rilassamento. Questo piccolo spazio, all’interno del quale i bambini saranno divisi in gruppi di 10-12 unità per la durata di circa 20-25 minuti a sessione, sarà dedicato alla ricerca della propria calma interiore, requisito fondamentale nella ricerca del mantenimento della concentrazione.

La pratica dello yoga, infatti, può rivelarsi un prezioso aiuto sia per quanto concerne il raggiungimento dell’armonia e dell’equilibrio psico-fisico che sul piano del progressivo aumento dei tempi di attenzione.

Lo yoga, inoltre, a livello fisico agisce sulla colonna vertebrale favorendo l’irrobustimento degli organi e della struttura ossea, con un effetto tonificante sull’intera struttura muscolare.

Questa attività, che si svolgerà nella mattinata del lunedì per quanto riguarda i bambini del Gruppo Giallo e durante la fascia pomeridiana del mercoledì per i bambini del Gruppo Blu, si propone come finalità essenziale la strutturazione di un breve spazio di calma e silenzio che possa permettere al bambino di affrontare ed interiorizzare costruttivamente le sue varie e sempre più numerose esperienze, sia scolastiche che extra-scolastiche. L’attività avrà inizio nel mese di novembre 2014 e si concluderà nel mese di maggio 2015.

Progetto Orto Biodinamico  

I destinatari del progetto sono 119 bambini di tre, quattro e cinque anni che frequentano la scuola dell’Infanzia La Pira, i loro genitori e i loro insegnanti.

La motivazione è di creare una comunità dell’apprendimento nella quale alunni, insegnanti e genitori partecipino a esperienze e a conoscenze sulle coltivazioni, sul loro uso alimentare e acquistino una maggiore consapevolezza di una buona e corretta alimentazione.

L’orto biodinamico è un’occasione per riscoprire la natura, che è fatta di insetti, di animali e di piante, e per comprendere i cicli naturali del tempo e delle stagioni. Diventare consapevoli di come crescono le piante e che esse sono la fonte della nostra alimentazione è uno degli obiettivi del progetto.

Un altro obiettivo è quello di creare spazi in cui la conoscenza è acquisita per esperienza diretta, con il potenziamento di abilità manuali.

La creazione dell’orto biodinamico ha la finalità di mettere i bambini in rapporto con la terra, di fargli capire l’importanza del lavoro, del senso di cura e della responsabilità e di farli entrare in relazione con i ritmi e i tempi della natura.

Il progetto fornisce materiali per diverse attività curriculari:

  • nell’ambito comunicativo/espressivo attraverso la lettura di fiabe su animali, piante, fiori e alberi.
  • Nell’ambito artistico con lo studio di forme e colori della natura.
  • Nell’ambito scientifico attraverso al creazione di un quaderno per riconoscere le piante e i frutti, attraverso il lavoro con i semi per comprendere il tempo, con la raccolta delle acque piovane per realizzare il calendario dell’acqua.
  • Nell’ambito psicomotorio con il potenziamento delle abilità manuali quali preparare il solco, mettere il seme, rastrellare, comprimere la terra, innaffiare, raccogliere i frutti.

Il progetto partirà con la programmazione e la preparazione dei materiali nel mese di gennaio 2015, le attività con i bambini inizieranno nel mese di febbraio e termineranno a giugno 2015.

Per i bambini di tre e quattro anni le attività si svolgeranno una volta al mese da febbraio fino a giugno 2015.

Per i bambini di cinque anni le attività si svolgeranno due volte al mese da febbraio fino a giugno 2015.

Il monitoraggio del progetto sarà attuato in itinere attraverso l’osservazione diretta del lavoro degli alunni e la ricaduta sullo sviluppo di ogni singolo bambino.

La verifica finale potrà prevedere la compilazione di una scheda di valutazione del lavoro svolto da parte dei docenti e dei genitori degli alunni.

Durante le attività saranno effettuate fotografie e/o filmati; inoltre i bambini realizzeranno degli elaborati dopo ogni attività. Tutto il materiale potrà essere utilizzati per produrre un video. (torna su)

segnapostoLa festa di Natale si svolgerà il 23 dicembre alle ore 10,30, l’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze, alla presenza dei genitori dei bambini di quattro anni. Allo spettacolo partecipano tutti i bambini della scuola, tutti gli insegnanti e un gruppo di genitori.

               Si sta organizzando un vero e proprio spettacolo teatrale con copione, scenografie, musiche e costumi. Quest’anno lo    spettacolo si intitola “ Il sogno di Babbo Natale”.

           

 

A.S. 2013 – 2014

Nuovi iscritti 2014/2015: riunione docenti-famiglie

-Infanzia La Pira: mercoledì 10/09/2014  h 17,00-19,00 presso Scuola Infanzia La Pira

 

   ARCHIVIO FOTOGRAFICO                   

 

MOMENTI DI SETTORI GIOCO

 

SCUOLA DELL’INFANZIA GIORGIO LA PIRA

Orario

dalle 8 alle 16:30 (servizio pulmino andata e ritorno) (torna su)

Descrizione

10 spazi per attività a prevalenza cognitiva, 1 stanza per gioco simbolico, 1 stanza per attività teatrali, 1 stanza degli specchi, 1 stanza per la pittura,1 stanza per attività di religione, 3 locali mensa, ingresso- salone,3 stanze relax, palestra, 1 spogliatoio bambini/e, 4 locali bagno (1 per diversamente abili), giardino attrezzato. (torna su)

Presentazione

La scuola dell’Infanzia “G. La Pira” è situata in via De’ Bruni 21E; lo stabile è stato progettato e costruito negli anni settanta per diventare una struttura dove accogliere i bambini e i ragazzi disabili delle Scuole Speciali Gino Frontali e Amaldi. Ciò che ha portato ad una diversa utilizzazione dell’edificio è stata sicuramente la politica di integrazione scolastica dei bambini disabili sviluppatasi in quegli anni. Il Comitato scuola delle Cure, il 3 giugno 1974, accettò la proposta degli insegnanti della scuola per spastici Gino Frontali per un concreto esperimento di integrazione tra i bambini della scuola materna del quartiere e i bambini disabili.

L’edificio, in cui si trova anche la Scuola Primaria, è situato su una collina e si sviluppa su più livelli. All’interno gli spazi sono molti: un ingresso, un grande salone, sei aule per svolgere le attività a prevalenza cognitiva, tre spazi per il momento del cerchio, uno spazio per l’attività teatrale, la stanza degli specchi, una stanza di pittura, una stanza per l’attività di Religione, la stanza di famiglia, tre stanze per il rilassamento, la palestra, uno spogliatoio bambini/e, quattro bagni per i bambini/e collegati agli spazi utilizzati per svolgere le attività, un bagno per i diversamente abili, due bagni per adulti, uno spogliatoio degli insegnanti, ripostigli, il giardino attrezzato, recentemente riorganizzato con pedane e giochi di legno, utile per le attività di gioco libero e organizzato.

I tre locali mensa sono situati al piano inferiore

L’organizzazione degli spazi interni, progettata e verificata periodicamente dai docenti, esprime chiaramente le scelte educative della scuola.

L’arredo delle stanze dove si svolgono le attività a prevalenza cognitiva è costituito da tavoli quadrati e rettangolari, quello delle stanze dove si svolgono attività a prevalenza espressiva è costituito da pochi tavoli, materassini, specchi e tutte le attrezzature che possono favorire le varie esperienze educative.

Tutto il materiale da utilizzare durante il gioco libero e le attività guidate sono sistemate in scaffali a misura del bambino in modo tale che ognuno possa accedervi e usufruirne autonomamente per organizzare e svolgere il proprio lavoro. Inoltre, ogni spazio è attrezzato e utilizzato a seconda dell’attività che si intende svolgere.

La scuola accoglie 119 bambini, suddivisi in tre grandi gruppi: Gruppo Rosso (bambini di 3 e 4 anni), Gruppo Giallo (bambini di 4 anni) e Gruppo Blu (bambini di 4 e 5 anni).

La struttura della scuola è accogliente, studiata nei minimi particolari; ogni piccolo dettaglio è studiato per favorire al bambino stimoli sempre nuovi e una crescita psico-fisica ricca di contenuti che lo portano alla maturazione dell’identità, all’autonomia e all’arricchimento delle competenze.

Lo spazio all’interno dei gruppi e dei laboratori rispecchia scrupolosamente la messa in opera della programmazione.

Ciò che distingue la scuola nell’organizzazione è l’assenza di sezioni e l’utilizzo dell’intero edificio per lo svolgimento delle attività. Inoltre il corpo docente lavora in team, programmando periodicamente sia le attività a prevalenza cognitiva che le attività a prevalenza espressiva, i progetti, le uscite didattiche, l’attività di valutazione, la pratica della documentazione e le pratiche dell’autovalutazione.

Mappa –  (torna su)

Lascia un commento